Aperture serali Passetto di Borgo a Castel Sant’Angelo

Uno dei monumenti più suggestivi, anche per il carico di mistero che si porta dietro, di un mix entusiasmante tra sacro e profano, è sicuramente Castel Sant’Angelo. Visitarlo di notte diventa ancora più affascinante essendo anche oggetto di numerose leggende e aneddoti di storia.

Il Passetto di Borgo, dai romani chiamato Er Corridore, è quel tratto delle mura che collega Castel Sant’Angelo con il Vaticano e nel corso dei secoli si è molto fantasticato e ricamato intorno al suo utilizzo. C’è però, ovviamente, anche molto di vero essendo stato utilizzato da Papa Alessandro VI per raggiungere gli appartamenti privati ma anche da Papa Clemente VII che nel 1527, durante il Sacco di Roma, trovò in Castel Sant’Angelo tramite il passetto di borgo il suo rifugio.

Le visite al Passetto di Borgo

Il Passetto di Borgo è stato costruito nel XV secolo da parte di Papa Giovanni XXII, contestualmente ad alcuni lavori di ristrutturazione delle mura si pensò di intervenire anche con questo ampliamento, realizzando un tratto nascosto e sicuro che dal palazzo del Vaticano conducesse anche fino all’interno di Castel Sant’Angelo.

Durante il periodo estivo è possibile visitare il Passetto di Borgo nelle aperture serali straordinarie dalle ore 20 con visite per massimo 15 persone ogni 45 minuti. È possibile acquistare i biglietti online e si ricorda che è possibile visitare gratuitamente il Passetto di Borgo ogni prima domenica del mese o in alternativa tutti i giorni dalle 11:30 alle 16:30 per la visita guidata in lingua italiana o dalle 10:00 alle 15:00 per la visita guidata in lingua inglese.

Il costo del biglietto è di 5€ e di 2€ quello ridotto. Tali prezzi sono da considerarsi in aggiunta a quelli del biglietto per accedere al Museo nazionale di Castel Sant’Angelo.

Museo nazionale di Castel Sant’Angelo

Trovandosi nei pressi del Passetto di Borgo è possibile anche programmare una visita Museo Nazionale di Castel Sant’Angelo, sede di importanti cimeli storici e artistici e di alcuni cimeli unici che hanno segnato la storia dell’Esercito Italiano.

È possibile inoltre visitare il Museo Nazionale di Castel Sant’Angelo tramite l’esclusivo progetto Castello segreto che permette di accedere ad aree solitamente chiuse anche per ragioni di sicurezza. Tra le zone che è possibile visitare tramite l’acquisto del biglietto per il Castello segreto ci sono le prigioni storiche, il Passetto di Borgo, gli ambienti che una volta venivano utilizzati come depositi alimentari (detti Oliare), la nota Stufetta di Clemente VII (ovvero la piccolissima sala bagno affrescata niente meno che da Raffaello) e il cortle di Leone X.

Il Museo nazionale di Castel Sant’Angelo ha l’ingresso in Lungotevere Castello 50 e per avere maggiori informazioni è possibile consultare il sito ufficiale del Museo o contattare il numero 0632810 (valido anche per le prenotazioni) e attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 18 e il sabato dalle 9 alle 13.

Daniele Di Geronimo

Sono nato nel maggio del 1986 in provincia di Roma. Laureato in Lettere, amante della lettura, della scrittura e di tutto ciò che la lettura e la scrittura possono significare nel mondo del web. Sono attivo sui maggiori social network.

Latest posts by Daniele Di Geronimo (see all)

Daniele Di Geronimo

Sono nato nel maggio del 1986 in provincia di Roma. Laureato in Lettere, amante della lettura, della scrittura e di tutto ciò che la lettura e la scrittura possono significare nel mondo del web. Sono attivo sui maggiori social network.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Gentile Utente, ti avvisiamo che il nostro sito utilizza, oltre a cookie tecnici, anche cookie di profilazione propri e di terze parti. Ti preghiamo di leggere attentamente la nostra informativa estesa, ove ti forniamo indicazioni sull’uso dei cookie e ti viene data la possibilità di negare il consenso alla loro installazione ovvero di scegliere quali specifici cookie autorizzare. Per maggiori informazioni consulta la nostra informativa estesa sui cookie.