in

Presepi a Roma: i migliori da visitare

Presepi a Roma

L’8 dicembre è alle porte e il periodo di Natale, almeno per la tradizione, può ufficialmente iniziare. Ci si organizza per preparare l’albero di Natale e il presepe, i due principali simboli di questa festività. L’albero e il presepe trovano posto non solo nelle case e negli uffici, ma anche in molti luoghi pubblici. Sono tantissime le tradizioni che, soprattutto nella realizzazione del presepe, ogni anno rinnovano lo spirito natalizio. Il presepe, più dell’albero, è una rappresentazione della Natività, motivo per cui è possibile trovarne uno (quasi) in ogni chiesa). Roma, centro della cristianità e città con un numero elevatissimo di chiese, può quindi contare su una grande abbondanza di presepi.

Oltre a quelli allestiti all’interno nelle parrocchie di Roma, ci sono diversi appuntamenti di mostre di presepi a cui, sia i romani che i turisti, possono partecipare. Sia che si tratti di presepi artistici che di presepi viventi, lo spirito del Natale si ripropone in tutta la sua bellezza e creatività. Scopriamo quindi quali sono i principali presepi da visitare a Roma.

7 migliori presepi di Roma

Per chi si trova a Roma durante il periodo di Natale (dall’8 dicembre al 6 gennaio), può contare su un’ampia scelta di luoghi dove vengono allestiti i presepi. Si va da quelli più tradizionali a quelli più artistici e in tutti i casi lo spettacolo è assicurato. Tra i presepi più interessanti da visitare a Roma troviamo:

  • Mostra 100 presepi;
  • Mostra dei presepi nella cripta di Sant’Antonio;
  • Museo del Presepio;
  • Presepe dei netturbini;
  • Presepe di Piazza San Pietro;
  • Presepe vivente di Casal Bertone;
  • Presepe vivente di Tarquinia.

Mostra 100 presepi

Il nome non lascia spazio a equivoci: una mostra con centinaia di presepi diversi, realizzati nelle maniere più stravaganti e innovative. La mostra si tiene a pochi passi dal Vaticano (Via della Conciliazione 5) e la visita è completamente gratuita.

Mostra dei presepi nella cripta di Sant’Antonio

Nella Basilica di Sant’Antonio (Via Merulana, zona San Giovanni), precisamente nella cripta dell’edificio, è allestita un’interessante mostra di presepi, per scoprire e ammirare il genio degli artisti che li hanno realizzati.

Museo del Presepio

Data la popolarità dei presepi a Roma, cinquant’anni fa (precisamente nel 1967), Angelo Stefanucci fondò un museo che è situato nei sotterrane della chiesa dei Santi Quirico e Giulitta. Il Museo tipologico internazionale del presepio ospita ogni anno diverse tipologie di presepi. Queste opere d’arte arrivano da tutto il mondo e possono essere ammirate ogni mercoledì e sabato dalle 17:00 alle 19:30.

Presepe dei netturbini

Sempre in zona Vaticano (vicino alla stazione San Pietro), in un locale di proprietà dell’AMA (la società che si occupa della raccolta dei rifiuti di Roma), è possibile visitare il Presepe dei netturbini. Questo particolare presepe è costruito in maniera fedele con la Palestina di duemila anni fa e prevede fiumi, grotte, ponti, acquedotti e oltre duecento edifici. Il presepe dei netturbini è aperto tutto l’anno ed è ormai un’istituzione a Roma, considerando che è stato realizzato nel 1972.

Presepe di Piazza San Pietro

Quello di Piazza San Pietro è probabilmente uno dei presepi più noti in tutto il mondo, anche perché è realizzato con statue a grandezza naturale. Ogni anno il presepe di Piazza San Pietro proviene da una località diversa del pianeta e quest’anno verrà inaugurato sabato 7 dicembre alle ore 16:30. Quest’anno il presepe arriva a Roma dalla provincia di Treviso e sono tanti i curiosi che vorranno scoprire come quest’anno, nel cuore della cristianità, verrà rappresentata la Natività.

Presepe vivente di Casal Bertone

La tradizione dei presepi viventi è molto forte anche a Roma e un esempio molto particolare è quello dato dalla Parrocchia di Santa Maria Consolatrice (zona Casal Bertone). Il presepe vivente viene organizzato durante la quarta domenica del periodo di Avvento e al termine dell’evento sarà possibile anche gustare tantissimi dolci fatti in casa e dell’eccezionale vin brulè.

Presepe vivente di Tarquinia

In un borgo suggestivo, quello di Santa Maria in Castello, a Tarquinia, il 26 e 29 dicembre e il 6 gennaio, viene realizzato il presepe vivente. La rappresentazione inizia alle ore 17 e alla fine è possibile gustare tante prelibatezze locali e trascorrere una piacevole serata.

 

Immagine in evidenza: thanks to www.adnkronos.com

Scritto da Daniele Di Geronimo

Sono nato nel maggio del 1986 in provincia di Roma. Laureato in Lettere, amante della lettura, della scrittura e di tutto ciò che la lettura e la scrittura possono significare nel mondo del web. Sono attivo sui maggiori social network.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments