La panzanella romana, il piatto estivo della capitale

Tra le ragioni per visitare Roma non ci sono solo quelle esclusivamente paesaggistiche, architettoniche, storiche e monumentali. Come tutte le località anche Roma ha una storia enogastronomica prestigiosa, di grande fascino, sapore e notorietà. Parliamo quindi della panzanella romana, un piatto leggero, semplice sia nel numero e tipo di ingredienti che nella preparazione, ma che ha negli anni ottenuto un enorme successo, tanto da essere celebrata anche in alcuni componimenti poetici.

Il più importante è sicuramente quello di Aldo Fabrizi, celebre e straordinario attore romano che ha dedicato alla panzanella romana questi suoi versi:

E che ce vo’
pe’ fa’ la Panzanella?
Nun è ch’er condimento sia un segreto,
oppure è stabbilito da un decreto,
però ‘a qualità dev’esse quella.
In primise: acqua fresca de cannella,
in secondise: ojo d’uliveto,
e come terzo: quer divino aceto
che fa veni’ ‘a febbre magnerella.
Pagnotta paesana un po’ intostata,
cotta all’antica, co’ la crosta scura,
bagnata fino a che nun s’è ammollata.
In più, pe’ un boccone da signori,
abbasta rifini’ la svojatura
co’ basilico, pepe e pommidori.

La ricetta

La panzanella è un piatto estremamente affascinante, comodo per essere portato anche in spiaggia, durante un pic-nic o come piatto da preparare all’ultimo per un pranzo o una cena tra amici. Il suo sapore fresco, genuino e nutriente è adatto a tutte le occasioni. Ed è un tuffo nelle tradizioni gastronomiche romane, di quelle contadine della città eterna. Gli ingredienti sono infatti quelli semplici della terra, disponibili in tutte le dispense e che danno la possibilità di preparare la panzanella in qualsiasi momento. La paternità della panzanella è rivendicata da diverse regioni italiane (la Toscana in primis), ma la versione romana ha sicuramente un fascino e un’attendibilità importante che non può essere ignorata. Scopriamo quindi qual è la ricetta originale per preparare la panzanella romana.

Gli ingredienti

Per la ricetta della panzanella è necessario avere a disposizione:

  • 4 fette di pane casareccio;
  • 4 pomodori;
  • 1 filo d’aceto bianco;
  • 1 cipollotto (o una cipolla piccola);
  • Olio extravergine d’oliva q.b.;
  • sale, basilico, pepe.

La preparazione

La prima cosa d fare è quella di prendere le fette di pane e metterle nell’acqua per ammorbidirle. Successivamente bisogna tagliare i pomodori a metà e strofinarli sulle fette di pane, in modo da insaporirlo per bene. Dopo bisogna tagliare a pezzetti il cipollotto e i pomodori, e condire il tutto con olio, aceto, sale, pepe e basilico tritato. A questo punto riprendere il pane, disporlo in un piatto da portata insieme agli altri ingredienti appena conditi.

Gli errori da evitare

Abbiamo visto come fare la panzanella alla romana, ma come moltissime ricette anche questa può presentare delle insidie. La prima è quella della semplicità: è frequente il caso di snobbare i vari procedimenti della ricetta e di perdere il sapore originario della panzanella romana.

Il secondo errore da non commettere è legato alla scelta del pane. Non va mai utilizzato il pane fresco, quello appena acquistato dal fornaio. Meglio il pane vecchio di almeno un paio di giorni, in modo che a contatto con l’acqua rimanga consistente e non si bagni troppo.

Infine, un’attenzione particolare per gli altri ingredienti. Se possibile meglio acquistare quelli freschi e provenienti da produzioni della campagna romana. Quando si procede a preparare la panzanella romana non moderare il condimento; molto dipende dai gusti, è vero, ma questo piatto nella sua semplicità, richiama l’abbondanza. Per questo quando si tagliano i pomodori molti amano non ridurli in parti troppo piccole, è particolarmente gustoso anche sentire il sapore della consistenza degli ingredienti.

 

Immagine in evidenza: thanks to www.vegamami.it

Daniele Di Geronimo

Sono nato nel maggio del 1986 in provincia di Roma. Laureato in Lettere, amante della lettura, della scrittura e di tutto ciò che la lettura e la scrittura possono significare nel mondo del web. Sono attivo sui maggiori social network.

Daniele Di Geronimo

Sono nato nel maggio del 1986 in provincia di Roma. Laureato in Lettere, amante della lettura, della scrittura e di tutto ciò che la lettura e la scrittura possono significare nel mondo del web. Sono attivo sui maggiori social network.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Gentile Utente, ti avvisiamo che il nostro sito utilizza, oltre a cookie tecnici, anche cookie di profilazione propri e di terze parti. Ti preghiamo di leggere attentamente la nostra informativa estesa, ove ti forniamo indicazioni sull’uso dei cookie e ti viene data la possibilità di negare il consenso alla loro installazione ovvero di scegliere quali specifici cookie autorizzare. Per maggiori informazioni consulta la nostra informativa estesa sui cookie.