in

Piste ciclabili a Roma: pedalare nella città eterna

Piste ciclabili a Roma

Quando si parla di Roma si fa riferimento a una città bellissima, ricca di monumenti, posti speciali da visitare, un clima spettacolare e una cucina tipica da leccarsi i baffi. Eppure Roma è anche caos, traffico, mezzi pubblici inefficienti, difficoltà a trovare parcheggio e una città nella quale si fa fatica a muoversi. Proprio alla luce di questa fotografia poco esaltante è necessario porre l’attenzione sulle piste ciclabili presenti a Roma, un’opportunità sia per i turisti che i cittadini stessi.

GRAB: il Grande Raccordo Anulare delle Bici

Chi abita a Roma o chi la frequenta regolarmente conosce bene il Grande Raccordo Anulare, l’anello che circonda la capitale (come recitava una celebre canzone ironica di Corrado Guzzanti) e che quotidianamente è sinonimo di traffico e rallentamenti. Nel corso degli anni, per incentivare l’uso della bicicletta in modo anche da ridurre il carico sul traffico, si è investito sulla realizzazione di nuove piste ciclabili a Roma, ampliando una serie di tratte già esistenti. Per farlo è stato sviluppato un progetto che prende il nome di GRAB, il Grande Raccordo Anulare delle Bici, che ha l’obiettivo di consentire di percorrere la città da un capo all’altro in poco meno di un’ora, semplicemente pedalando.

La mappa delle piste ciclabili a Roma del GRAB prevede di collegare l’Appia Antica con il centro storico, passando per il Colosseo, il Lungotevere, il Circo Massimo, le Terme di Caracalla, Villa Borghese, il Parco della Caffarella e il Parco degli Acquedotti, San Pietro in Vaticano e il MAXXI. Un percorso di più di quaranta chilometri, tutti in piano, che permette di scoprire in un modo nuovo la bellezza della città di Roma. Ma anche di viverla quotidianamente in maniera sana, salutare e non inquinante.

Muoversi a Roma sulle piste ciclabili

Per incentivare ulteriormente la qualità (e la quantità) delle piste ciclabili a Roma è stato varato un Piano straordinario che prevede la realizzazione di 150 chilometri di nuove piste ciclabili. Un progetto che prevede sia la creazione di nuovi percorsi dove le biciclette possono transitare in sicurezza, ma anche rastrelliere dove poter lasciare il proprio mezzo di trasporto.

Per scoprire quali sono le piste ciclabili disponibili a Roma è possibile consultare la rete dei percorsi ciclabili, inserendo l’indirizzo di partenza e trovando tutti i percorsi ciclopedonali che è possibile percorrere. È utile ricordare come i possessori di un abbonamento alla metropolitana di Roma possono portare con sé, in maniera del tutto gratuita, la propria bicicletta (tradizionale o pieghevole) anche sugli autobus e sulla metropolitana. In assenza dell’abbonamento bisogna acquistare un biglietto anche per la bici.

5 itinerari per scoprire Roma in bicicletta

Quali sono le piste ciclabili che è possibile percorrere per apprezzare la bellezza di alcuni degli angoli più suggestivi della città di Roma (e non solo)? Abbiamo selezionato 5 dei percorsi più belli da fare da soli, per dei piacevoli momenti di relax o per esigenze di lavoro, o in compagnia, anche dei bambini.

Alla scoperta degli obelischi

Uno dei primi percorsi ciclabili da prendere in considerazione è quello che permette di scoprire i vari obelischi presenti nella città. È un vero e proprio percorso tematico dove le piste ciclabili si snodano all’interno del centro storico di Roma. Le piste ciclabili non vanno intese come mere strade con un punto di partenza e uno di fine, ma anche come una storia, un percorso, che si distende di pedalata in pedalata. Nel caso specifico parliamo di un percorso di circa sedici chilometri che parte da Piazza del Popolo e passa, tra gli altri, per il Lungotevere, il Palazzaccio, Piazza San Pietro, Via dei Coronari, Piazza Montecitorio, Via del Corso e Piazza di San Giovanni in Laterano permettendo di ammirare gli obelischi della città.

Lungo il Tevere

Un altro dei percorsi suggestivi è quello che passa lungo il fiume Tevere raggiungendo la celebre Villa Pamphili. In questo caso parliamo di un percorso di più di venti chilometri che parte nei pressi del quartiere di Trastevere e raggiunge Ponte Milvio, costeggiando lo Stato della Città del Vaticano, Castel Sant’Angelo, il Foro Italico e l’isola Tiberina.

Pedalando sulla musica

Più che un percorso ciclabile vero e proprio parliamo di un tratto lineare di poche centinaia di metri, ovvero quello sul Ponte della Musica. Questa è una delle piste ciclabili a Roma adatte per bambini, che possono percorrere in totale sicurezza all’interno di una cornice semplicemente spettacolare. Il Ponte della Musica collega il lungotevere Flaminio con il lungotevere Maresciallo Cadorna.

Pedalando intorno al Colosseo

Uno dei monumenti simbolo della città di Roma è sicuramente il Colosseo, che è possibile ammirare nella sua maestosità pedalandovi e camminandovi intorno. Per una breve passeggiata è possibile raggiungere il Colosseo da Testaccio, uno dei quartieri storici della città, passando vicino al Circo Massimo e il Parco di San Gregorio al Celio.

I Castelli Romani

Le piste ciclabili collegano Roma anche con i celebri Castelli Romani, dove specie nelle giornate più calde è possibile andare e trovare un po’ di refrigerio. Questo percorso è spettacolare anche perché permette di raggiungere il Lago di Castel Gandolfo, lungo il quale passeggiare per riprendere fiato e ammirare un panorama mozzafiato. Questa pista ciclabile ha una lunghezza di circa 15 chilometri e permette in un’ora di percorrere l’Appia Antica, passare nei pressi dell’Aeroporto di Ciampino e raggiungere la meta del lago di Castel Gandolfo.

Written by Daniele Di Geronimo

Sono nato nel maggio del 1986 in provincia di Roma. Laureato in Lettere, amante della lettura, della scrittura e di tutto ciò che la lettura e la scrittura possono significare nel mondo del web. Sono attivo sui maggiori social network.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *