in

Vacanze a Roma: come organizzare il tuo viaggio

Vacanze a Roma

Che si tratti di un weekend, di una settimana, di pochi giorni o di un periodo di tempo più lungo; organizzare le proprie vacanze a Roma è un sogno per tanti appassionati e amanti della città eterna. Per permettere di realizzare questo sogno abbiamo preparato una sorta di vademecum, di linee guida, per organizzare al meglio le proprie vacanze a Roma. Le vacanze possono essere da soli, con un gruppo di amici, con la famiglia e i bambini o con il proprio partner e in tutti i casi è fondamentale organizzare il viaggio, l’alloggio e la scelta delle cose da fare e da vedere. Ma andiamo con ordine.

Il tipo di vacanza

Non basta arrivare a Roma per essere in vacanza, specialmente se non si è da soli e bisogna organizzare i vari spostamenti. Per questo motivo è possibile valutare la scelta di un pacchetto turistico che permetta di visitare Roma e risolvere tutti gli aspetti organizzativi. Scegliere un viaggio organizzato a Roma è una scelta molto comoda per famiglie e gruppi numerosi, che possono così avere un programma quotidiano dettagliato delle varie cose da vedere e da fare.

Discorso diverso per una coppia che vuole regalarsi un viaggio romantico, un gruppo di amici o qualcuno che ama muoversi in solitaria. In questo caso è possibile lasciare spazio all’improvvisazione, quindi rinunciando a un programma definito, oppure decidere autonomamente cosa vedere e dove andare, organizzandosi con le prenotazioni e l’acquisto dei biglietti.

Le misure contro il Covid

In tutti i casi è fondamentale informarsi prima sulle regole anti Covid che ogni viaggiatore in ingresso nella città eterna deve conoscere. Regole che possono cambiare nel corso delle settimane estive (anche in relazione all’aumento o alla diminuzione dei contagi) e che possono condizionare gli spostamenti e gli accessi ai vari siti di interesse. È bene quindi informarsi e organizzarsi di conseguenza.

Come organizzare una vacanza perfetta a Roma

L’alloggio

La prima cosa da decidere per organizzare le proprie vacanze a Roma è la scelta dell’alloggio. Non tanto come struttura (hotel, B&B, stanza in affitto, eccetera) quanto innanzitutto sulla zona della città. Questa è una scelta decisiva sia perché cambia il costo del viaggio a Roma sia perché determina le differenze dal punto di vista organizzativo. Se si ha già chiaro cosa visitare è indubbiamente preferibile un alloggio vicino a quei punti di interesse e che consenta di raggiungerli facilmente. Se invece si preferisce spendere meno o conoscere anche zone e quartieri periferici della città, ci si può allontanare dal centro storico e trovare una serie di offerte interessanti per organizzare il proprio viaggio a Roma.

Una volta scelta la zona è possibile scegliere l’alloggio in base al tipo di vacanza che si vuole organizzare e vivere. Quindi è importante imparare a conoscere, prima di arrivare, i mezzi di trasporto pubblici che si possono utilizzare, i vari orari e, specialmente per i turisti che vengono dall’estero, i percorsi e i vari collegamenti, in modo da non perdere tempo quando si deve raggiungere una meta.

L’arrivo

Scelto e prenotato l’alloggio e il periodo di permanenza è il momento di ragionare su come arrivare a Roma. Se chi viene dall’estero è “obbligato” a utilizzare l’aereo, i turisti delle altre regioni italiane hanno diverse opzioni di scelta. Roma è dotata di due aeroporti, Ciampino e Fiumicino, entrambi posti fuori dalla città. Una volta atterrati per arrivare in qualsiasi punto di Roma bisogna prendere il treno, il pullman, il taxi o l’NCC. La rete ferroviaria nazionale prevede due stazioni a Roma: quella di Roma Termini e quella di Roma Tiburtina, entrambe dotate dell’omonima stazione metropolitana che consente agevolmente di raggiungere gli altri poli di interscambio o le varie singole mete.

Esistono anche diverse linee di autobus che permettono di raggiungere Roma dai vari punti di Italia. Le compagnie Marozzi e Moretti, per esempio, collegano Roma con le regioni a sud della città, mentre le compagnie Baltour e Flixbus, con le regioni a nord.

È poi possibili valutare anche l’arrivo con la propria macchina, considerando la maggiore libertà di spostamento durante le vacanze a Roma. in questi casi è doveroso informarsi sulla presenza del parcheggio presso l’alloggio prenotato (altrimenti informarsi sui parcheggi limitrofi) e i costi legati a una scelta di questo tipo.

Le cose da vedere

Cosa fare durante le proprie vacanze a Roma? Prenotato l’alloggio e deciso quando arrivare (e quando partire) è il momento di capire come vivere queste vacanze. Le alternative di certo non mancano e Roma offre un’offerta turistica davvero completa e variegata.

Dai parchi divertimento per le famiglie, alle spiagge dove andare al mare, senza ovviamente rinunciare a tutti i musei, i monumenti tipici e i luoghi caratteristici della città che rendono Roma unica nel suo genere. Passeggiare per le strade di Roma anche senza avere una meta è poi sempre un piacere cui non rinunciare per respirare l’eterna bellezza di questa città. Infine oltre alle cose da vedere o da fare durante le proprie vacanze a Roma perché non cogliere l’occasione per andare in uno dei ristoranti e delle trattorie tipiche della città nelle quali scoprire anche la grande bellezza della gastronomia locale?

Scritto da Daniele Di Geronimo

Giornalista pubblicista e Copywriter. Da Roma non ho preso solo la provincia di nascita, ma anche l'amore e l'interesse per una città unica nel suo genere convinto che il meglio della sua storia possa (e debba) ancora essere vissuto e raccontato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.