in

La salita in discesa di Ariccia

salita in discesa

Abbiamo accennato a questo particolare luogo, noto come salita in discesa, parlando delle cose da vedere ai Castelli Romani. È uno di quei misteri che tanto hanno coinvolto i romani, ma anche molti turisti da fuori, divenendo nel corso degli anni quasi un luogo di pellegrinaggio data la particolarità del posto. Il fenomeno è così curioso e noto, anche fuori dai confini locali, tanto da meritare una pagina su Wikipedia.

Dove si trova

La cosiddetta salita in discesa si trova sulla strada che collega Ariccia a Rocca di Papa; propriamente è la Strada Statale 218 e la particolarità si verifica all’altezza del chilometro 11600.

Cosa accade

La strada prende il nome di salita in discesa, ma anche di “salita del diavolo” o “salita stregata” perché qualsiasi oggetto, anche la stessa automobile, lasciato libero, invece di andare, come dovrebbe, in discesa, si muove verso l’alto (e viceversa).

Cosa succede

Regolarmente si possono vedere persone che, accostata l’auto sul ciglio della strada, provano il fenomeno lasciando l’automobile a folle oppure prendono un pallone o una bottiglia d’acqua e la fanno rotolare sulla salita. Essendo questa salita in discesa posta in una zona di origine vulcanica sono state tante, tantissime, le teorie anche molto suggestive che hanno provato a spiegare il fenomeno.

La realtà è molto più semplice e studi scientifici hanno dimostrato che non si tratta di alcun fenomeno misterico né di particolari campi magnetici. La spiegazione del fenomeno della salita in discesa è da attribuire a un semplice effetto ottico. Quella che sembra una salita è, invece, una discesa, per quanto leggera e per questo motivo gli oggetti scendono quando all’occhio che le guarda sembrano andare verso l’alto.

Tale illusione ottica si verifica in quanto la discesa vera e propria è preceduta e seguita (in base a dove la si guardi) da un tratto in salita molto marcato e che si rivela, per chi guarda la strada, un punto di riferimento che porta l’occhio a ingannarsi. Questo è dovuto al fatto che la percezione umana valuta il concetto di discesa e salita in base al confronto tra l’inclinazione del

Nessun mistero, quindi, ma un fenomeno molto singolare e affascinante, meta di visite molto divertenti anche e soprattutto per i bambini.

Per visitare la salita in discesa di Ariccia non ci sono orari e si può visitare in maniera libera; trattandosi di una strada pubblica bisogna prestare la massima attenzione in quanto vi transitano regolarmente le automobili. Anche per questo non bisogna assolutamente abbandonare gli oggetti che si utilizzano per verificare l’effetto ottico.

Un fenomeno diffuso

Per i romani la salita in discesa di Ariccia è un fenomeno unico nel suo genere e molto suggestivo, ma ci sono esempi simili in moltissime altre regioni italiane. Tra queste ricordiamo i siti presenti in Abruzzo, Calabria, Campania, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Trentino, Umbria e Veneto. Nel Lazio, oltre quello della strada che da Ariccia porta a Rocca di Papa, ci sono altri due luoghi, Alvito e Pescosolido, entrambi in provincia di Frosinone, nei quali poter assistere a questo particolare fenomeno ottico.

 

Immagine in evidenza: thanks to www.fotocastelli.eu

Scritto da Daniele Di Geronimo

Sono nato nel maggio del 1986 in provincia di Roma. Laureato in Lettere, amante della lettura, della scrittura e di tutto ciò che la lettura e la scrittura possono significare nel mondo del web. Sono attivo sui maggiori social network.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *