in

Sindaci di Roma: tra storia, nomi e curiosità

Sindaci di Roma

In attesa che, a seguito del ballottaggio, venga eletto il prossimo sindaco di Roma, ovvero chi prenderà il posto di Virginia Raggi, è utile e interessante ripercorrere i 151 anni che hanno visto questa figura democratica a capo della città eterna. Città eterna che ha iniziato ad avere un sindaco, come vedremo, solamente nel 1870 (9 anni dopo l’Unità d’Italia).

La storia di Roma e dei suoi sindaci

La storia dei sindaci di Roma, come detto, inizia solamente nel 1870, ovvero quando fu risolta la Questione Romana che vide l’annessione dello Stato Pontificio al Regno d’Italia e Roma, quindi, fatto salvo i territori dello Stato della Città del Vaticano, divenne una città italiana a tutti gli effetti.

I sindaci di Roma in ordine cronologico

Volendo quindi scoprire quali sono stati i sindaci di Roma, dal primo eletto il 23 settembre 1870, a Virginia Raggi eletta a giugno del 2016, è possibile dividere questo lungo periodo di storia in due grandi macrocategorie e quattro sottocategorie. La storia dei sindaci di Roma può essere innanzitutto divisa tra quella del periodo del Regno d’Italia, ovvero quello che va dal 1870 al 1946, e il periodo della Repubblica Italiana, dal 1946 a oggi. La modalità di nomina dei sindaci di Roma, però, non è stata sempre la stessa e solo recentemente i romani hanno potuto eleggere direttamente il proprio sindaco.

Durante il Regno d’Italia, quindi, possiamo distinguere il periodo che va dal 1870 a 1889 dove i sindaci erano nominati direttamente dal governo, la fase che va dal 1889 al 1926, nella quale i sindaci erano eletti dal Consiglio comunale e la fase che va dal 1926 al 1944 dove i sindaci, allora chiamati governatori, erano nuovamente nominati dal governo. Ci sono stati poi due sindaci nel “periodo transitorio” prima della scelta definitiva della Repubblica italiana, periodo che può a sua volta essere suddiviso nella fase dal 1946 al 1993, durante la quale i sindaci venivano eletti dal Consiglio comunale e quella che va dal 1993 a oggi dove i sindaci vengono eletti direttamente dai cittadini.

Un viaggio di storia lunghissimo e molto articolato, che affronteremo nei nomi (nel partito di appartenenza e nella durata) di coloro che hanno ricoperto questo prestigioso incarico. Ecco quindi l’elenco in ordine cronologico dei sindaci di Roma.

Il periodo del Regno d’Italia

  • Michelangelo Caetani – Indipendente – 7 giorni;
  • Giuseppe Lunati – Indipendente – 29 novembre 1870 – 20 dicembre 1870;
  • Filippo Andrea Doria Pamphili – Indipendente – 21 dicembre 1870 – marzo 1871;
  • Giovanni Angelini – Indipendente – marzo 1871 – aprile 1871;
  • Francesco Rospigliosi Pallavicini – Indipendente – 16 aprile 1871 – 21 ottobre 1871;
  • Francesco Grispigni – Indipendente – 21 ottobre 1871 – maggio 1872;
  • Giuseppe Troiani – Indipendente – 15 giorni;
  • Pietro Venturi – Sinistra storica – 31 maggio 1872 – 26 novembre 1872;
  • Luigi Pianciani – Sinistra storica – 16 novembre 1872 – 5 agosto 1874 (due incarichi distinti);
  • Pietro Venturi – Sinistra storica – 5 agosto 1874 – novembre 1877 (due incarichi distinti);
  • Emanuele Ruspoli – Destra storica – 7 novembre 1877 – 20 luglio 1880 (due incarichi distinti);
  • Augusto Armellini – Destra storica – luglio 1880 – ottobre 1881;
  • Luigi Pianciani – Sinistra storica – ottobre 1881 – maggio 1882;
  • Leopoldo Torlonia – Destra storica (maggio 1882 – 31 dicembre 1887 (due incarichi distinti);
  • Alessandro Guiccioli – Sinistra storica – 1 gennaio 1888 – 20 novembre 1889 (due incarichi distinti);
  • Augusto Armellini – Destra storica – 28 novembre 1889 – 20 giugno 1890;
  • Onorato Caetani – Destra storica – 29 novembre 1890 – 14 novembre 1892;
  • Emanuele Ruspoli – Destra storica – 14 novembre 1892 – 29 novembre 1899;
  • Enrico Galluppi – Indipendente – 29 novembre 1899 – dicembre 1899;
  • Prospero Colonna di Palliano – Destra storica – dicembre 1899 – ottobre 1904;
  • Carlo Polomba – Indipendente – ottobre 1904 – dicembre 1904;
  • Enrico Cruciani Alibrandi – Indipendente – dicembre 1904 – 10 luglio 1907 (due incarichi distinti);
  • Ernesto Nathan – Partito Radicale Italiano – 25 novembre 1907 – dicembre 1913 (due incarichi distinti);
  • Prospero Colonna di Palliano – Partito Liberale Italiano – 6 luglio 1914 – 8 giugno 1919;
  • Adolfo Apolloni – Partito Liberale Italiano – 8 giugno 1919 – 25 novembre 1920;
  • Luigi Rava – Partito Liberale Italiano – 25 novembre 1920 – 23 maggio 1921;
  • Giannetto Valli – Partito Liberale Italiano – 23 maggio 1921 – 25 giugno 1922;
  • Filippo Cremonesi – Indipendente – 26 giugno 1922 – 2 marzo 1923.
  • Filippo Cremonesi – Partito Nazionale Fascista – 1 gennaio 1926 – 9 dicembre 1926;
  • Ludovico Spada Veralli Potenziani – Partito Nazionale Fascista –9 dicembre 1926 – 13 settembre 1928;
  • Francesco Boncompagni Ludovisi – Partito Nazionale Fascista – 13 settembre 1828 – 23 gennaio 1935;
  • Giuseppe Bottai – Partito Nazionale Fascista – 23 gennaio 1935 – 16 novembre 1936;
  • Piero Colonna – Partito Nazionale Fascista – 15 novembre 1936 – 24 agosto 1939;
  • Giangiacomo Borghese – Partito Nazionale Fascista – 30 agosto 1939 – 21 agosto 1943;
  • Giovanni Orgera – Partito Nazionale Fascista – 6 gennaio 1944 – 3 giugno 1944.

La fase transitoria costituzionale

  • Filippo Andrea Doria Pamphili – Indipendente – 10 giugno 1944 – 10 dicembre 1946.

Il periodo della Repubblica

  • Sabatino Rebecchini – Democrazia cristiana – 10 dicembre 1946 – 27 dicembre 1946;
  • Salvatore Rebecchini – Democrazia Cristiana – 5 novembre 1947 – 2 luglio 1956 (due incarichi distinti);
  • Umberto Tupini – Democrazia Cristiana –2 luglio 1956 – 27 dicembre 1957;
  • Corrado Colasanti – Democrazia Cristiana – 27 dicembre 1957 – 10 gennaio 1958;
  • Urbano Cioccetti – Democrazia Cristiana –10 gennaio 1958 – 11 luglio 1961 (due incarichi distinti);
  • Glauco Della Porta – Democrazia Cristiana – 17 luglio 1962 – 12 marzo 164;
  • Amerigo Petrucci – Democrazia Cristiana – 12 marzo 1964 – 13 novembre 1967 (due incarichi distinti);
  • Attico Tabacchi – Democrazia Cristiana – 13 novembre 1967 – 29 dicembre 1967;
  • Rinaldo Santini – Democrazia Cristiana – 29 dicembre 1967 –30 luglio 1969;
  • Clelio Darida – Democrazia Cristiana – 30 luglio 1969 – 15 febbraio 1972 (due incarichi distinti);
  • Remo Fiorucci – Democrazia Cristiana – 15 febbraio 1972 – 17 marzo 1972;
  • Clelio Darida – Democrazia Cristiana – 17 marzo 1972 – 6 maggio 1976 (due incarichi distinti);
  • Giovanni Starita – Democrazia Cristiana – 6 maggio 1976 – 9 agosto 1976;
  • Giulio Carlo Argan – Sinistra indipendente – 9 agosto 1976 – 25 settembre 1979;
  • Luigi Petroselli – Partito Comunista Italiano – 25 settembre 1979 – 7 ottobre 1981 (due incarichi distinti);
  • Pierluigi Severi – Partito Socialista Italiano – 7 ottobre 1981 – 16 ottobre 1981;
  • Ugo Vetere – Partito Comunista Italiano – 15 ottobre 1981 – 30 luglio 1985 (due incarichi distinti);
  • Nicola Signorello – Democrazia Cristiana – 30 luglio 1985 – 6 agosto 1988 (due incarichi distinti);
  • Pietro Giubilo – Democrazia Cristiana – 6 agosto 1988 – 19 luglio 1989;
  • Franco Carraro – Partita Socialista Italiano – 18 dicembre 1989 – 20 aprile 1993 (tre incarichi distinti);
  • Francesco Rutelli – Federazione dei Verdi/I Democratici – 5 dicembre 1993 – 8 gennaio 2001 (due incarichi distinti);
  • Walter Veltroni – Democratici di Sinistra/Partito Democratico – 28 maggio 2001 – 13 febbraio 2008 (due incarichi distinti);
  • Gianni Alemanno – Alleanza Nazionale/Il Popolo della Libertà – 29 aprile 2008 – 11 giugno 2013;
  • Ignazio Marino – Partito Democratico – 12 giugno 2013 – 31 ottobre 2015;
  • Virginia Raggi – Movimento 5 Stelle – Dal 22 giugno 2016,

I commissari

Discorso a parte, invece, va riservato ai commissari straordinari, personaggi incaricati in determinati periodi storici di reggere le sorti della città di Roma.

  • Guido Orazio di Carpegna Falconieri Gabrielli – Commissario provvisorio dal 30 settembre al 28 novembre 1870;
  • Camillo Finocchiario Aprile – Commissario regio da giugno a dicembre 1890;
  • Cesare Salvarezza – Commissario regio dall’agosto al novembre del 1907;
  • Fausto Aphel – Commissario regio dall’8 dicembre 1913 al 10 luglio 1914;
  • Filippo Cremonesi – Commissario straordinario – 2 marzo 1823 – 1 gennaio 1926;
  • Riccardo Motta – Commissario straordinario dal 21 agosto 1943 al 5 gennaio 1944;
  • Roberto Bencivenga – Commissario governativo dal 4 giugno 1944 al 10 giugno 1944;
  • Mario De Cesare – Commissario prefettizio dal 28 dicembre 1946 al 4 novembre 1947;
  • Francesco Diana – Commissario prefettizio dal’11 luglio 1961 al 17 luglio 1962;
  • Angelo Barbato – Commissario straordinario dal 20 luglio 1989 al 17 dicembre 1989;
  • Alessandro Voci – Commissario straordinario dal 21 aprile 1993 all’8 novembre 1993;
  • Aldo Camporota – Commissario straordinario dal 9 novembre 1993 al 4 dicembre 1993;
  • Enzo Mosino – Commissario straordinario dal 9 gennaio 2001 al 27 maggio 2001;
  • Mario Morcone – Commissario straordinario dal 14 febbraio 2008 al 28 aprile 2008;
  • Francesco Paolo Tronca – Commissario straordinario dal 1 novembre 2015 al 22 giugno 2016.

Scritto da Daniele Di Geronimo

Sono nato nel maggio del 1986 in provincia di Roma. Laureato in Lettere, amante della lettura, della scrittura e di tutto ciò che la lettura e la scrittura possono significare nel mondo del web. Sono attivo sui maggiori social network.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *