Metropolitana di Roma: storia, info e curiosità

Chi ci vive, chi l’ha frequentata da turista e chi desidera farlo, sa che per muoversi a Roma esistono diversi mezzi di trasporto pubblico. Tra questi il più celebre, e per molti aspetti discusso, è sicuramente quello della metropolitana.

Caratteristiche generali

A Roma ci sono tre linee della metropolitana, denominate con le prime lettere dell’alfabeto alle quali corrisponde un colore. La Linea A è di colore arancione, la Linea B è di colore Blu, mentre la Linea C è di colore verde. Complessivamente la metropolitana di Roma ha una lunghezza di 59.4km che si articola in 73 stazioni. Di queste la maggior parte (60) si trovano sotto la superficie stradale.

A differenza di quanto si possa pensare la denominazione non segue la cronologia di costruzione e apertura. Il primo tratto della metropolitana di Roma, infatti, venne inaugurato nel 1955 e oggi fa parte della Linea B. La Linea A fu costruita solamente venticinque anni dopo (nel 1980) e l’ultima linea, la C, a novembre del 2014. Dalle linee principali a oggi ci sono state diverse modifiche e prolungamenti e altri sono in cantiere (come la cosiddetta tratta T3) o sono in fase di progettazione (come anche la Linea D).

Tra gli aspetti interessanti della metropolitana c’è da registrare come i primi progetti sono stati sviluppati a partire dalla seconda metà dell’Ottocento. Ed è curioso scoprire le cause che hanno impedito il realizzarsi di quegli interventi. Ovvero i costi esosi di progetti di questo tipo e il rischio archeologico e geologico legato al sottosuolo di una città come Roma. Queste ragioni sono più o meno le medesime che sistematicamente coinvolgono e rallentano i vari progetti di ampliamento e ristrutturazione dedicati alle linee metropolitane capitoline.

Mappa Metropolitana Roma

Mappa Metropolitana Roma: Fonte Wikipedia

Linea A

Il primo tratto della Linea A prevedeva il collegamento tra l’attuale stazione di Cinecittà a quella di Ottaviano, che risultavano essere i due capolinea. La costruzione di questo trattò terminò nel 1980 e sempre nello stesso anno si prolungò il percorso con l’aggiunta del tratto fino ad Anagnina, ancora oggi capolinea di questa linea. Solo nel 2000 si completò il prolungamento dell’altro tratto con l’aggiunta di nuove fermate e l’edificazione del capolinea alla fermata Battistini. La Linea A corre tutta su un doppio binario e, a parte nel tratto tra Flaminio e Lepanto, viaggia sempre sotterranea. Tra le principali fermate presenti su questa linea ricordiamo quelle di Cinecittà (per gli omonimi studi), San Giovanni, Termini, Spagna (per l’omonima Piazza) e Ottaviano (per giungere a Piazza San Pietro).

Linea B

Quasi diametralmente opposta alla Linea A, la Linea B viaggia principalmente in superficie e solo in alcuni casi in sotterranea. Questa linea si compone di 26 fermate e, caso unico nella metropolitana di Roma, prevede una biforcazione all’altezza della fermata Bologna. Esistono quindi tre capolinea: Laurentina (uguale per entrambe le linee), Rebibbia (l’altro capolinea originario) e Jonio (che fa parte della Linea B1 che ha aggiunto altre 4 fermate al percorso iniziale di questo tratto di metropolitana. Tra le fermate di interesse turistico la Linea B comprende le tre stazioni dell’EUR (Fermi, Palasport e Magliana), San Paolo Basilica, Piramide, Circo Massimo, Colosseo, Termini, Policlinico e Tiburtina. L’altra caratteristica della Linea B, che la distingue anche in questo caso dalla Linea A, è la presenza di un collegamento con la rete ferroviaria. Alla stazione Ostiense, infatti, è possibile incrociare i binari della linea ferroviaria Roma – Lido.

Linea C

Composta da 22 stazioni, la Linea C è una metropolitana automatica, ovvero dotata di un particolare sistema senza guidatore (Driverless) che permette di funzionare in maniera del tutto automatica. Il primo tratto di questa linea è entrato in funzione nel 2014 (capolinea Monte Compatri–Pantano – Parco di Centocelle). Nel 2015 è stata aggiunta una seconda tratta composta da 6 stazioni e, nel 2018, è stata inaugurata un’altra parte che prevede anche l’incrocio con la Linea A. L’interscambio avviene nella fermata di San Giovanni, attuale capolinea della Linea C (insieme a quello di Monte Compatri-Pantano). È in fase di realizzazione un’ulteriore prolungamento che permetterà di unire tutte le tre linee della metropolitana di Roma, in quanto la Linea C raggiungerà anche la fermata Colosseo della Linea B. Questa aggiunta comporterà anche la costruzione di una nuova fermata intermedia (Amba Aradam). Tra le fermate di interesse ricordiamo quella di Pigneto, Parco di Centoocelle, Giardinetti e Borghesiana.

Approfondimenti e informazioni in tempo reale

Per approfondire la storia e le caratteristiche della metropolitana di Roma è presente l’apposito sito internet nel quale trovare anche informazioni in tempo reale su aperture e chiusure straordinarie. Gli orari della metro di Roma sono:

Dal lunedì al giovedì e la domenica:

  • LINEA A – in entrambe le direzioni tra Battistini e Anagnina la prima corsa è alle 5:30 e l’ultima è alle 23:30;

LINEA B

  • da Rebibbia per Laurentina e viceversa la prima corsa è alle 5:33;
  • da Rebibbia per Laurentina e viceversa l’l’ultima corsa è alle 23:30.

LINEA B1

  • da Laurentina per Jonio e viceversa la prima corsa è alle 5:33;
  • da Laurentina per Jonio e viceversa l’ultima corsa è alle 23:24;

LINEA C

  • la prima corsa è alle ore 5,30;
  • l’ultima partenza è alle 23:30;

Venerdì e sabato

LINEA A

  • in entrambe le direzioni tra Battistini e Anagnina la prima corsa è alle 5:30 del mattino; l’ultima corsa è all’1:30 di notte.

LINEA B

  • da Rebibbia per Laurentina e viceversa la prima corsa è sempre alle 5:30 del mattino;.
  • da Rebibbia per Laurentina e viceversa l’ultima corsa è all’1:27 di notte;

LINEA B1

  • da Laurentina per Jonio la prima corsa è alle 5:30 del mattino;
  • da Laurentina per Jonio l’ultima corsa è all’ 1:30 di notte;

LINEA C

  • la prima corsa è alle ore 5:30 del mattino;
  • l’ultima corsa è alle 1:30 di notte.

Il costo del biglietto ordinario è di 1.50€ (valido anche per l’utilizzo di autobus e tram entro 100 minuti), ma sono disponibili anche altri tagliandi e abbonamenti con i quali muoversi liberamente alla scoperta del centro storico e della periferia della città eterna.

 

Immagine in evidenza: thanks to www.romewise.com

Daniele Di Geronimo

Sono nato nel maggio del 1986 in provincia di Roma. Laureato in Lettere, amante della lettura, della scrittura e di tutto ciò che la lettura e la scrittura possono significare nel mondo del web. Sono attivo sui maggiori social network.

Daniele Di Geronimo

Sono nato nel maggio del 1986 in provincia di Roma. Laureato in Lettere, amante della lettura, della scrittura e di tutto ciò che la lettura e la scrittura possono significare nel mondo del web. Sono attivo sui maggiori social network.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Gentile Utente, ti avvisiamo che il nostro sito utilizza, oltre a cookie tecnici, anche cookie di profilazione propri e di terze parti. Ti preghiamo di leggere attentamente la nostra informativa estesa, ove ti forniamo indicazioni sull’uso dei cookie e ti viene data la possibilità di negare il consenso alla loro installazione ovvero di scegliere quali specifici cookie autorizzare. Per maggiori informazioni consulta la nostra informativa estesa sui cookie.