in

Donne di Roma: le 5 figlie più prestigiose

Donne di Roma

Quando si parla della storia di Roma solitamente si fa riferimento ai suoi re e imperatori e quasi mai alle figure femminili che l’hanno resa celebre. Eppure di donne di Roma nella storia ce ne sono state tante, dalle vestali alle matrone, mogli e madri che con le loro capacità hanno lasciato un tratto indelebile nella storia della città eterna. Anzi, in molti casi possiamo dire che Roma non sarebbe la stessa senza il contributo di queste celebri donne. Alcune sono più famose di altre, ma ciascuna di esse nel loro campo e settore è riuscita a emergere e a consegnare il proprio nome alla storia. Conosciamole meglio.

5 donne di Roma che hanno fatto la storia

Facciamo un rapido viaggio nella storia andando a scoprire 5 delle principali donne di Roma che hanno fatto la storia della città e non solo. Figure femminili che hanno segnato la loro epoca e lasciato un tratto indelebile anche in quelle future.

Rea Silvia

Tra la storia e la mitologia, sia greca che romana, troviamo Rea Silvia, colei che diede i natali a Romolo e Remo. Non possiamo non partire da lei, nonostante, ovviamente, le notizie sulla sua vita si confondono spesso con la mitologia e la leggenda. Le fonti più attendibili  sono quelle riferite da Tito Livio, Ennio e Fabio Pittore, anche se le versioni hanno alcune differenze. Una di queste leggende vede Rea Silvia come la figlia del re di Alalonga che, in quanto vestale, si occupava di mantenere il fuoco sacro all’interno del tempio della dea Vesta e come tale aveva fatto voto di castità. Un pomeriggio d’estate Rea Silvia ebbe in sogno la visione del dio Marte. Al momento non comprese l’avvenimento, ma dopo nove mesi diede alla luce due bambini, Romolo e Remo appunto. Per aver infranto il voto di castità cui erano tenute le vestali Rea Silvia fu imprigionata e morì poco dopo, c’è chi dice per stenti chi perché fu sepolta viva.

Hortensia

La seconda delle celebri donne di Roma di cui vogliamo parlare è Ortensia (Hortensia), passata alla storia come la prima donna avvocato. Tanto che dalla sua bocca uscirono le prime parole in difesa dei diritti delle donne romane. Figlia di Quinto Ortensio Ortalo, anch’egli oratore e rivale di Cicerone, decise di seguire la carriera del padre ottenendo una formazione di alto livello. Si appassionò allo studio della retorica, perfezionando le sue abilità e fece in modo che – fatto impossibile per l’epoca – Hortensia pronunciò il suo discorso niente meno che nel Foro. Le richieste di Hortensia furono accolte solo parzialmente dai triumviri che, successivamente, vietarono in maniera ancora più rigorosa che le donne potessero ricoprire qualsiasi carica pubblica o civile.

Anna Magnani

Con un balzo in avanti di molti secoli arriviamo all’epoca moderna con Anna Magnani, una delle attrici romane più note e apprezzate e protagonista assoluta di alcuni dei migliori film girati a Roma. nata nella capitale il 7 marzo del 1908, Anna Magnani è stata uno dei volti più importanti della cinematografia italiana (e non) del XX secolo. Tra i suoi film più famosi troviamo sicuramente Roma città aperta e Mamma Roma. Non possiamo non menzionare La rosa tatuata, film che permise alla Magnani di vincere il Premio Oscar come miglior attrice protagonista. Il premio dato ad Anna Magnani fu il primo a essere conferito a un’attrice non di lingua inglese. Tantissimi gli altri premi e i riconoscimenti che ricevette per i suoi film, sia per il cinema che per la televisione.

Sophia Loren

Rimanendo nell’ambito cinematografico rientra a tutti gli effetti tra le migliori donne di Roma anche la celebre Sophia Loren. Sofia Costanza Brigida Villani, questo il vero nome della Loren, è una delle principali attrici italiane di tutti i tempi. Il suo successo fu sancito dal film La ciociara del 1960 (diretto da Vittorio De Sica) che le consentì di ricevere il Premio Oscar, seconda donna non di lingua inglese a vincerlo. Ha ottenuto anche il Premio Oscar onorario nel 1991. Ha recitato con alcuni dei migliori attori internazionali, diretta dai migliori registi e ha ottenuto numerosi premi e riconoscimenti, tanto che l’American Film Institute l’ha inserita tra le venticinque attrici più importanti della storia del cinema. Tra gli episodi più curiosi e simpatici che vedono la Loren come protagonista è l’assegnazione del Premio Oscar a Roberto Benigni nel 1999 per La vita è bella.

Elsa Morante

Dal cinema alla letteratura essendo sempre la prima nel suo ruolo; parliamo di Elsa Morante. È stata la prima donna, con il suo romando L’isola di Arturo, a ricevere il Premio Strega. Nonostante non abbia completato, per i problemi economici della Roma di inizio Novecento, gli studi, è stata una delle penne più importanti della sua epoca. Nel 2002 il Club norvegese del libro ha stilato una lista dei cento migliori libri di tutti i tempi, inserendo anche il romando La storia della Morante.

 

Immagine in evidenza: thanks to lavocedinewyork.com

Written by Daniele Di Geronimo

Sono nato nel maggio del 1986 in provincia di Roma. Laureato in Lettere, amante della lettura, della scrittura e di tutto ciò che la lettura e la scrittura possono significare nel mondo del web. Sono attivo sui maggiori social network.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *