in

Giardino di Ninfa: le aperture del 2022

Giardino di Ninfa

Articolo con date e info aggiornate al 28/04/2022

 

Se è stato definito come “il Giardino più bello e romantico del mondo” nientemeno che dal New York Times, un motivo ci sarà. In realtà ce ne sono più di uno e questo 2022 è l’occasione per conoscere le meraviglie del Giardino di Ninfa. Siamo a Cisterna di Latina, a sud di Roma, in quello che è riconosciuto come monumento naturale della repubblica italiana.

Ogni anno con il ritorno della primavera e la voglia di scoprire e immergersi nelle meraviglie naturali presenti a Roma e nelle località limitrofe, sale l’attesa sulle date di apertura, in quanto questo giardino è visitabile solamente in alcuni giorni precisi. Tale scelta è figlia della volontà di preservare l’equilibrio ambientale presente nel giardino. La gestione del Giardino di Ninfa è a carico della Fondazione Caetani, istituita da Lelia Caetani che, non avendo eredi, le lasciò il parco e il castello di proprietà della sua famiglia.

 

Scopriamo quindi sia le date di apertura per il 2022 che le ragioni della grande bellezza del Giardino di Ninfa, una delle attività ideali da vivere in questo periodo.

Il giardino

Di per sé il Giardino di Ninfa è una meravigliosa perla di giardino all’inglese. È stato realizzato abbastanza recentemente (precisamente nel 1921) e sorge in un’area molto particolare. Ovvero quello dove in epoca medioevale c’era l’omonima città di Ninfa. Dalla grandezza di otto ettari, all’interno del giardino è possibile ammirare ruscelli, il fiume Ninfa, più di mille piante (tra cui un’ampia selezione di rose rampicanti) e tantissime specie animali. Durante la primavera poi, i ciliegi in fiori sono in grado di regalare un’atmosfera particolarmente suggestiva e indescrivibile.

A conferma dell’incantevole bellezza di questo luogo è sufficiente ricordare come qui abbiano tratto ispirazione personaggi del calibro di Albero Moravia, Truman Capote, Giuseppe Ungaretti e Virginia Woolf.

Le aperture del 2022

Come detto sono solamente pochi i giorni in cui è possibile visitare il Giardino di Ninfa. È doveroso anche sottolineare come la visita vada prenotata per tempo (tramite il sito ufficiale del giardino), ha una durata di circa un’ora e venti e viene condotta a gruppi da una guida. Contemporaneamente viene consentito l’accesso al giardino a trecento persone, per cui le visite vengono scaglionate nel corso della giornata. Per il 2022 le aperture del Giardino di Ninfa sono:

  • 30 aprile;
  • 1, 7, 8, 14, 15, 21, 22, 28 e 29 maggio;
  • 2, 4, 5, 11, 12, 18, 19, 25 e 26 giugno;
  • 2, 3, 9, 10, 16, 17, 23, 24, 30 e 31 luglio;
  • 6, 7, 13, 14, 15, 20, 21, 27 28 agosto;
  • 3, 4, 10, 11, 17, 18, 24 e 25 settembre;
  • 1, 2, 8, 9, 15, 16, 22, 23, 29 e 30 ottobre;
  • 1 novembre.

Tutte le aperture di sabato consentono l’accesso al Giardino di Ninfa in turni continuativi che partono da quello delle 9-9:30 fino a quello delle 18-18:30. Le aperture domenicali e nei giorni festivi terminano con quello delle 15-15:30.

Informazioni utili

Il costo dei biglietti è di 15.75€, ai quali vanno aggiunti 0.50€ a biglietto per la prenotazione online. I bambini fino a 12 non pagano e per essi non è necessaria la prenotazione (obbligatoria per gli adulti per l’accesso al Giardino).

È possibile organizzare visite speciali per gruppi di persone fuori dalle date di apertura ufficiali e per i gruppi scolastici (nei soli mesi di aprile e maggio).

Le visite sono accessibili sia alle sedie a rotelle che alle carrozzine per i bambini. Sono ammessi i cani purchè al guinzaglio e con la presenza degli appositi sacchetti per la raccolta delle feci. Le visite sono garantite anche in caso di pioggia mentre è possibile, presentando apposita richiesta, ottenere il cambio di data in caso di positività al Covid-19 (non sono invece previsti rimborsi).

Per ulteriori info o richieste specifiche è possibile usufruire del call center raggiungibile al numero 07731880888 attivo il venerdì dalle 14 alle 18 e il sabato e la domenica dalle 9 alle 18.

 

Immagine in evidenza: thanks to nuvomagazine.com

Scritto da Daniele Di Geronimo

Giornalista pubblicista e Copywriter. Da Roma non ho preso solo la provincia di nascita, ma anche l'amore e l'interesse per una città unica nel suo genere convinto che il meglio della sua storia possa (e debba) ancora essere vissuto e raccontato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.